OBIETTIVI E AMBITI DI INDAGINE 

L’Associazione culturale « Le Rêve et la vie » è stata costituita alla fine del 2015, in occasione del debutto nazionale della lettura teatrale La Tentazione di sant’Antonio, tratta dal testo di Gustave Flaubert, avvenuto il 14 novembre 2015 presso la Galleria di Palazzo Spinola a Genova (dove è attualmente ed eccezionalmente presente il dipinto attribuito a Pieter Brueghel Le Tentazioni di sant’Antonio Abate, che ha ispirato al romanziere francese la prima stesura dell’opera, e al cui rapporto con il testo di Flaubert era stata dedicata una mattina di studi che avevano introdotto lo spettacolo).  

Ne è il Presidente Chiara Pasetti

I soci fondatori sono Fabrizio Grioni e Carlo Pasetti

L’Associazione culturale ha al momento tra i suoi soci (fondatori e ordinari) scrittori, filosofi, artisti, docenti universitari, storici dell’arte, attori, giornalisti, storici, medici, letterati, avvocati, magistrati, esperti di diverse discipline sia in campo umanistico sia in campo scientifico. (Vedi la pagina “chi siamo”

L’Associazione culturale ha tra i suoi scopi principali la realizzazione di eventi di natura culturale e artistica, tra cui: presentazioni di libri, mostre d’arte, spettacoli teatrali, convegni, seminari, laboratori, letture teatrali, e altro (anche per gli studenti delle scuole primarie e superiori). Gli eventi che si realizzeranno nell’immediato (primavera-estate 2016) e nel prossimo futuro hanno come fulcro tematico i seguenti ambiti di indagine (che non escludono la possibilità di sconfinamenti in altri ambiti e periodi storici, ma si focalizzano in particolare su): 

- Letteratura, arte, filosofia, poesia, scrittura giornalistica, cultura francese nel senso più ampio di pensiero, nel periodo compreso tra la metà dell’Ottocento e il primo Novecento, con particolare riguardo all’autore Gustave Flaubert e agli scrittori e pensatori suoi contemporanei e/o a lui in vario modo correlati (di cui ci si propone di pubblicare tutti gli scritti ancora inediti), e al periodo storico, nonché ai movimenti culturali, a lui appena precedenti, coevi e appena successivi. 

- Le figure di donna (anche in relazione a questo ambito di indagine l’attenzione si focalizza prevalentemente sull’area francese, ma non solo) vissute innanzitutto a cavallo tra Ottocento e Novecento, e poi nella nostra contemporaneità, che hanno segnato e segnano la cultura (arte, scultura, pittura, poesia, scrittura letteraria e giornalistica) della loro e della nostra epoca, e, nel caso delle figure del passato, hanno aperto la strada alle battaglie novecentesche per i diritti delle donne, talora battendosi coraggiosamente, e pagando a caro prezzo le loro scelte, contro le ingiustizie, le discriminazioni, la censura, contro ogni forma di limitazione della libertà di pensiero e di espressione dell’essere umano, e delle donne in particolare. La maggior parte di esse sono in Italia spesso sconosciute, poco indagate e studiate: nel caso di scrittrici, giornaliste e poetesse sono spesso inedite, nel caso di artiste (scultrici, pittrici) sono spesso escluse o rese marginali nelle esposizioni d’arte. Si tratta di donne che la storia ha ingiustamente dimenticato o trascurato. Si ritiene indispensabile per la nostra contemporaneità, così manchevole di punti di riferimento, riportare alla luce la loro “opera” (letteraria, poetica, artistica, ecc.) attraverso il mezzo più potente e libero a disposizione dell’uomo, e il solo che consente all’umanità di non dimenticare, di ricordare e ricordarci chi siamo, da dove veniamo...: la parola, la scrittura. Fra gli obiettivi dell’Associazione culturale è contemplata dunque la pubblicazione degli scritti di e su queste figure femminili del passato e del presente, la realizzazione di mostre esclusivamente dedicate alle loro opere, e l’organizzazione di incontri (dibattiti, convegni, ecc.) centrati sulla loro storia, il loro pensiero e il loro talento.  

Questo sito è stato realizzato da Alessandro Romito, studente di classe quarta del liceo L.Geymonat di Tradate. L’Associazione gli è sinceramente grata per il tempo che ha dedicato a questo progetto!